15 segni che tuo figlio ha un problema di rabbia

Bambini

L'altra sera stavamo guardando vecchi video dei miei figli. In una scena, mia figlia allora di 2 anni si è arrabbiata perché non aveva una palla con cui stava giocando il suo fratellino. Lei era arrabbiata. Quindi si avvicinò a lui, afferrò la palla e la lanciò attraverso la stanza. Mia moglie ed io ci guardammo l'un l'altro e pensavamo la stessa cosa, "Questo è il famoso carattere che abbiamo imparato a conoscere così bene!"

Nel corso degli anni è migliorata molto, ma vorrei che avessimo avuto queste 15 domande da fare per vedere se tuo figlio ha un problema di rabbia. Prendilo con i tuoi figli in mente, quindi segui i suggerimenti per affrontare i bambini con problemi di rabbia.

Fai il test

Il seguente inventario copre i segni più comuni di rabbia nei bambini. Tutti i bambini manifestano questi segni, ma se molti di loro sono persistenti o se tuo figlio ne evidenzia molti, potresti avere un problema.

Valuta ogni affermazione in base alla seguente scala e inserisci la valutazione nello spazio appropriato:

0 = Mio figlio non lo fa mai o raramente

1 = Mio figlio ogni tanto lo fa (non più di una volta al mese).

2 = Mio figlio spesso (una o più volte a settimana) lo fa.

3 = Mio figlio lo fa frequentemente (quotidianamente o più volte alla settimana).

_____1. Mio figlio incolpa gli altri per i suoi problemi.

_____2. Mio figlio lancia o rompe le cose ogni volta che si sente frustrato o irritato.

_____3. Ogni volta che mio figlio si arrabbia, calmarlo richiede molta calma.

_____4. A mio figlio non piace il cambiamento di alcun tipo e si arrabbia quando il cambiamento è forzato su di lui.

_____5. Mio figlio cambia le regole dei giochi quando gioca con altri bambini.

_____6. Mio figlio dice cose dispettose o odiose ogni volta che viene contrastato.

_____7. Mio figlio è negativo, deliberatamente lento e resiste a fare ciò che gli viene detto di fare al punto che la disciplina diventa un punto morto.

_____8. Mio figlio cerca argomenti o ragioni per arrabbiarsi, anche quando tutto è in pace.

_____9. Mio figlio ostracizza, disprezza e si lamenta degli altri.

_____10. Mio figlio perde il controllo quando è arrabbiato e lo mostra con espressioni facciali o linguaggio del corpo.

_____11. Mio figlio usa un linguaggio volgare ogni volta che si arrabbia.

_____12. Quando mio figlio sta imparando qualcosa di nuovo, diventa facilmente frustrato e vuole fare qualcos'altro.

_____13. Mio figlio è testardo e si rifiuta di fare ciò che gli viene detto di fare a meno che tu non usi il giusto tono di voce o approccio.

_____14. Gli amici di mio figlio non amano giocare con lui perché è uno sport così brutto.

_____15. Mio figlio si scontra con altri bambini e ha grandi difficoltà a controllare il suo carattere quando viene preso in giro.

Interpretazione del test

0-5: Tuo figlio è straordinariamente libero dalla rabbia e non è soggetto a frustrazione. Semmai, lui o lei potrebbe essere un po 'troppo passivo ma non provare a cambiarlo!

6-10: Il bambino mostra un normale grado di rabbia e irritazione, ma un punteggio più alto (vicino a 10) è più appropriato per i bambini più piccoli (sotto i 6 anni) e un punteggio più basso (vicino a 6) è più appropriato per i bambini più grandi.

11-15: Tuo figlio sta iniziando a mostrare un grado di risposta alla rabbia al di sopra del normale. Ancora una volta, un punteggio più alto è più appropriato per i bambini più piccoli. Potrebbe essere necessaria una certa attenzione alla risposta di tuo figlio.

16-20: Chiaramente tuo figlio ha un problema con la rabbia e dovrebbe ricevere la tua attenzione.

Oltre 20: Tuo figlio ha un grave problema di rabbia, specialmente se è già in età scolare. Adottare misure immediate per aiutare il bambino a far fronte alla propria rabbia e, se necessario, cercare aiuto professionale.

Cosa puoi fare

1. Aiuta i tuoi figli ad essere consapevoli della loro rabbia

Quanto spesso sei consapevole che i tuoi figli sono arrabbiati? Quali situazioni incontrano che potrebbero renderli più vulnerabili alla rabbia? Come reagiscono i loro corpi alla rabbia? Quali sono le loro manifestazioni fisiche di rabbia? Come trattano gli altri quando sono arrabbiati? Cosa rende unici i modi in cui ciascuno dei tuoi figli sperimenta ed esprime rabbia?

2. Quando i tuoi figli sono consapevoli di essere arrabbiati, aiutali a elaborare la loro rabbia.

Assicurati di scegliere il momento giusto per parlare con i tuoi figli. Prendi in considerazione i loro tipi di personalità, alla maggior parte degli estroversi piace elaborare le cose esternamente. A loro piace parlare subito delle cose. La maggior parte degli introversi preferisce elaborare le cose internamente. A loro piace pensarci prima di parlarne. Essere insensibili al modo preferito di tuo figlio di elaborare la rabbia non poteva che aumentare la frustrazione e quindi aumentare la sua rabbia, rendendola più difficile se non impossibile da gestire.

Alla fine, sarai in grado di aiutare i tuoi figli a sviluppare altre parole per la loro rabbia. Quando i tuoi figli dicono "Sono arrabbiato", puoi rispondere chiedendo "Credi che la tua rabbia provenga dalla paura, dal dolore o dalla frustrazione?"

3. Aiuta i tuoi figli ad ammettere la loro rabbia e ad accettarne la responsabilità.

Una delle caratteristiche di una persona divina è la capacità di assumersi la responsabilità delle sue azioni. Possiamo insegnare ai nostri figli che quando siamo arrabbiati, è facile per noi incolpare qualcun altro e dire: "È colpa tua; mi hai fatto arrabbiare. ”Questo è particolarmente vero con fratelli e sorelle. Se tuo figlio ha un fratello o una sorella, quel bambino ha una causa incorporata per tutti i suoi problemi.

Ma quando i nostri figli ci vedono assumersi la responsabilità della nostra rabbia, poiché ci vedono arrabbiati e tuttavia non peccano, poiché ci vedono dire la verità nell'amore, è più probabile che seguiranno il nostro esempio. Nel tempo possiamo insegnare ai nostri figli che sebbene altre persone possano dire o fare cose che causano dolore o frustrazione, siamo responsabili di come scegliamo di rispondere. Se siamo arrabbiati, la rabbia è nostra e scegliere come esprimerla è la nostra responsabilità.

4. Aiuta i tuoi figli a decidere chi o cosa avrà il controllo.

Quando i nostri figli diventano consapevoli che sono arrabbiati, possiamo aiutarli a capire che devono affrontare una scelta. Una risposta semplice ma potente può essere: "Tesoro, posso dire che stai provando molta rabbia in questo momento. Va bene provare rabbia, sono felice che tu sia in grado di parlare della tua rabbia. Sembra che tu abbia delle buone ragioni per arrabbiarti. Ora devi decidere: lascerai che la tua rabbia ti controlli o vuoi controllare la tua rabbia? Ricordi cosa è successo la scorsa settimana quando hai lasciato andare la tua rabbia fuori controllo? Vuoi che accada di nuovo? Vorresti che pregassi con te per chiedere a Dio di aiutarti ad affrontare la tua rabbia in modo sano? ”

5. Aiuta i tuoi figli a identificare e definire la causa o la fonte della rabbia.

I bambini si arrabbiano per molte delle stesse ragioni per cui gli adulti si arrabbiano. La rabbia è una normale risposta a tutti i tipi di eventi quotidiani che possono produrre paura, dolore e frustrazione. Fai attenzione a non reagire in modo eccessivo alla rabbia di tuo figlio. Ricorda che la rabbia è un'emozione secondaria. Ponetevi queste domande: da dove proviene la rabbia? Qual è il vero problema? Di cosa parla la sua rabbia? Spesso la rabbia di un bambino sta comunicando un bisogno di cui potrebbe non essere consapevole. Tuo figlio o tua figlia possono essere spaventati, tristi, insicuri o confusi e viene fuori come rabbia.

6. Aiuta i tuoi figli a scegliere le loro risposte e a sviluppare le proprie soluzioni.

Per quanto possibile, consentire ai bambini di sviluppare le proprie soluzioni ai loro problemi. Potrebbe essere necessario adescare un po 'di più la pompa con i bambini più piccoli, ma man mano che invecchiano svilupperanno la propria vasta gamma di risposte tra cui scegliere. Se Julie non avesse idee, potresti dire: "Posso pensare a quattro diversi modi in cui puoi gestire la frustrazione. Se vuoi ascoltarli, sarei felice di condividerli con te. Pensaci e fammi sapere. "

7. Aiuta i tuoi figli a rivedere la loro risposta alla rabbia.

Questo è un passo che molti genitori tralasciano. Per anni sono stato uno di quei genitori. Dopo un paio di giorni, chiedi a tuo figlio cosa ha imparato a gestire la rabbia da quello che è successo. Cosa è andato bene? Cosa gli sarebbe piaciuto fare diversamente? Cosa ha imparato lui o lei? Cosa gli piacerebbe fare la prossima volta?

Questa conversazione non richiede più di qualche minuto. Dovrebbe coinvolgere ciò che il bambino ha imparato e ora ciò che tu come genitore pensi che il bambino avrebbe dovuto imparare. La breve conversazione può facilmente trasformarsi in una lezione; se ciò accade, hai minato il processo e privato tuo figlio o tua figlia di una grande esperienza di apprendimento.

Ricorda che imparare a comprendere e gestire le emozioni è un processo che dura tutta la vita. So che sto ancora lavorando per capire e gestire le mie emozioni, e anche tu. Richiede tempo, tentativi ed errori, ma il prodotto vale la pena. Incoraggia ogni piccolo passo che tuo figlio compie e congratulati con tuo figlio ogni volta che è possibile. Lodalo per aver fatto uno sforzo in una direzione salutare.

Suono spento: che tipo di problemi di rabbia hai avuto con i tuoi figli?

Utilizzato con il permesso del libro Raising Kids To Love Jesus di H. Norman Wright e Gary Oliver.

You May Also Like

dads and kids
10 cose che papà e bambini dovrebbero provare insieme
raising teenagers
5 consigli per allevare con successo adolescenti

Must Read

Menu