3 cose che le figlie adolescenti odiano parlare di papà

Figlia

Dal punto di vista di un uomo adulto, parlare con figlie adolescenti è spesso un esercizio di smarrimento. I due mondi non possono essere più separati la maggior parte delle volte. Facciamo il nostro lavoro di genitore nell'insegnare la disciplina, la struttura, il giusto e lo sbagliato, e poi ci tratteniamo per la vita cara mentre l'adolescenza si stravolge e la trasforma.

Andiamo subito dritto: tua figlia brama la tua approvazione e accettazione, motivo per cui tua figlia odia parlarti di certe cose. La fa rabbrividire al pensiero. Questo ci lascia con la scelta di comprenderlo e accettarlo, o combatterlo e creare una grande quantità di conflitti. Scegli l'opzione uno. Dalla mia esperienza nel crescere due, ecco 3 cose che le figlie adolescenti odiano parlare con papà.

1. Ciclo mestruale

La mia logica maschile (e spesso la stupidità testarda) ha ripetutamente supplicato nel corso degli anni un certo tipo di comprensione su questo argomento con le mie figlie. Chiedo loro di dirmi quando è "quel momento" e mi dissolverò volentieri e rispettosamente in secondo piano fino a quando quel tempo non sarà finito. In nessun caso lo faranno mai. Li fa infuriare il fatto che io abbia anche sollevato una cosa del genere. Conta questo come territorio della mamma. Tuttavia, i singoli papà potrebbero non avere questa opzione. In tal caso, sii il più attento e rispettoso possibile quando affronti l'argomento. Basta capire che quasi nulla di ciò che dici verrà accolto bene.

2. Schiacciamenti / Incontri

A differenza dell'argomento 1, lì siamo volte in cui il tuo input è desiderato qui. Ma è solo quando cercano una prospettiva maschile per aiutarli a capire una situazione. Altrimenti, non vogliono farti sapere come si sentono romanticamente nei confronti di un'altra persona. Questo presenta un problema perché papà ha il compito di sapere chi sta vedendo la figlia, cosa sta facendo la coppia e far rispettare le regole della famiglia. I dettagli grintosi di queste conversazioni possono diventare rapidamente disordinati, quindi segui attentamente. Un adolescente di solito condivide queste cose con sua madre, da femmina a femmina. La cosa stereotipata di papà del fucile sotto il portico fa non giocare bene, e francamente, è un gioco da ragazzi. Lascia le sciocchezze ai meme dei social media e porta tuo padre A-game alla conversazione. La tua esperienza è preziosa per lei se la presenti in modo calmo, comprensivo, non minaccioso. Qui sono in gioco due cose: 1. Non sa cosa non sa. 2. Sta bramando l'indipendenza per prendere le proprie decisioni. Sviluppa insieme i confini adatti e comodi a tutti i soggetti coinvolti, assicurandoti che il suo contributo sia ascoltato e preso sul serio.

3. Problemi con gli amici

Non è tua figlia che non vuole parlarti di queste cose, è solo che non comprendiamo la complessità del loro mondo. Spesso peggioriamo le cose facendole sentire giudicate o vergognate, anche se nessuna delle due era nostra intenzione. Quindi la terrà chiusa. Quando ti ritrovi in ​​questo tipo di conversazioni, il compito principale di un papà è semplicemente ascoltare. Sii una spalla su cui piangere. Si sta spostando verso l'età adulta e deve imparare a gestire queste interazioni da sola. Ciò di cui ha bisogno da noi è la nostra lealtà. La soluzione migliore è quella in cui si alza in piedi da sola con il tuo sostegno dietro di sé. Tuttavia, preparati a intervenire se la situazione lo richiede, ma fallo con il suo riconoscimento e la sua benedizione.

Suono spento: quali sono alcune delle cose che tua figlia adolescente odia parlare con te?

You May Also Like

child protection
5 minacce che i bambini affrontano oggi di cui non abbiamo mai dovuto preoccuparci
youth mental health
4 miti che ti impediscono di parlare con tuo figlio del suicidio

Must Read

Menu