3 ingredienti essenziali per essere una buona madre

Stili genitoriali

I genitori ascoltano molto sull'importanza di adottare il giusto stile genitoriale. Se tendiamo alla disciplina, rischiamo di essere troppo severi, ostacolando il comportamento dei nostri figli ma trascurando compassione, incoraggiamento e grazia. D'altra parte, alcuni di noi si sforzano troppo per rendere felici i nostri figli, soddisfacendo i loro capricci a scapito della grinta, della determinazione e del carattere forte. Stiamo sempre camminando su una corda tesa tra troppo e troppo poco, temendo che, indipendentemente da come siamo genitori, in qualche modo ci siamo persi la barca.

E se la barca non fosse affatto uno stile genitoriale? Che cosa succede se respingiamo le etichette di stile genitoriale e riconosciamo che la genitorialità richiede sia clemenza che autorità? Serviamo bene i nostri figli quando spostiamo la nostra attenzione primaria da come siamo genitori a chi siamo genitori. Indipendentemente da quanto sia perfetto il libro di testo per le nostre decisioni genitoriali, nulla sostituisce una vera connessione con i nostri figli e un sincero impegno per il loro benessere. Mantenere la mente su quanto segue ci aiuterà a rimanere in pista indipendentemente dalle nostre tendenze verso il tipo A o i migliori amici. Ecco i 3 ingredienti per essere una buona madre:

1. Relazioni

Nulla è più importante nella genitorialità della relazione tra genitore e figlio. Quando abbiamo un forte legame con i nostri figli, la nostra influenza è formidabile. Abbiamo una voce potente nelle decisioni che i nostri figli prendono e nei valori che adottano. Abbiamo anche una forte influenza indiretta sulla salute, lo sviluppo, il QI, le abilità sociali e il rendimento scolastico di nostro figlio. Ma quando mettiamo a repentaglio la relazione in nome di regole di applicazione che potrebbero non avere senso, indeboliamo il fondamento critico di un legame forte e diminuiamo la nostra influenza come confidente e guida. Trascurare comportamenti inappropriati nel tentativo di ottenere l'approvazione di nostro figlio mette a repentaglio anche la relazione, sebbene spesso non vedremo i risultati fino a quando non ci avvicineremo. Se il comportamento indisciplinato viene costantemente ignorato, finirai con un bambino mal educato e irrispettoso. La crescita del personaggio e un atteggiamento di contentezza richiedono tempo per svilupparsi; se facciamo della nostra felicità la nostra massima priorità, possiamo sacrificare una crescita significativa e pagheremo il prezzo ad un certo punto. Le nostre relazioni con i nostri figli contano molto più di qualsiasi regola, tecnica disciplinare o circostanza. Mantieni la relazione al centro.

2. Flessibilità

Quando arriva il momento di esercitare qualsiasi stile genitoriale che abbiamo scelto di praticare, la flessibilità diventa fondamentale. Tutti abbiamo bisogno di considerare i nostri figli responsabili a volte e altre volte, per consentire grazia e compassione. {Tweet This} Se ricordiamo che il nostro obiettivo è promuovere una relazione sana con i nostri figli, saremo più flessibili nell'implementare diversi stili genitoriali quando la situazione lo richiede. Possiamo scegliere saggiamente le nostre battaglie, determinando quando la disobbedienza richiede disciplina, compassione o decifrazione se un programma overbooking richiede perseveranza o un cambio di rotta completo. Ogni nuova stagione richiederà nuove abilità e tecniche per essere genitore dei nostri figli. Adattarsi ai cambiamenti è una sfida costante e la flessibilità non è sempre facile, ma i vantaggi ne valgono la pena. Rimanere flessibili ci consente di valutare la situazione e scegliere il miglior stile genitoriale per un dato momento.

3. Umiltà

È difficile immaginare una disciplina che richieda più umiltà dei genitori. Dal momento in cui questi piccoli entrano nella nostra vita, ci troviamo di fronte ai nostri difetti, dubbi, paure e abitudini indesiderate. Più importante di come gestiamo un momento o una stagione è la nostra capacità di ingoiare il nostro orgoglio ed essere disposti a imparare. Faremo tutti degli errori come genitori. Puniremo quando avremmo dovuto abbracciarci, ridere quando avremmo dovuto confortarci o lasciare che qualcosa scivolasse quando avremmo dovuto reprimere più duramente. Imparare mentre andiamo è la nostra grazia salvifica perché significa che possiamo usare gli errori che abbiamo fatto ieri per aiutarci a migliorare i genitori oggi. Sii insegnabile. Ammetti quando commetti un errore e chiedi perdono a coloro che hai ferito, anche se ciò significa umiliarti con un bambino di tre anni. Cerca aiuto se ne hai bisogno. Questi non sono segni di debolezza ma di saggezza. Nel praticarli diventiamo genitori migliori e lasciamo ai nostri figli un retaggio di saggezza su cui costruire.

Lettori, quando avete avuto un risultato positivo nel mettere la vostra relazione con i vostri figli davanti alla vostra intenzione di essere il "genitore perfetto?"

You May Also Like

Creazione di una scheda di visione per adolescenti in 15 minuti o meno
Creazione di una scheda di visione per adolescenti in 15 minuti o meno
Natale per single mamme: un manifesto
Natale per single mamme: un manifesto

Must Read

Menu