3 lezioni che ho imparato nel modo più duro che vorrei poter insegnare ai miei figli

Ispirazione

Di recente uno scrittore di Famiglia.World mi ha chiesto quali tre cose ho imparato nel modo più duro che vorrei poter insegnare ai miei figli. Ovviamente la mia mente si è confusa. Ah, ho pensato, che ne dici di 3 miliardi di cose? Ma quali sono alcune delle mie lezioni di vita, le cose più importanti?

Ho pensato subito a questi tre, e nella sezione commenti, mi piacerebbe conoscere alcuni dei tuoi!

1. Il tempo scadrà.

Quando avevo diciassette anni, ho avuto un arresto cardiaco. Ho imparato a mie spese che non sai mai quando finirai il tempo. Stavo giocando a una cheerleader e il mio cuore sembrava battere così forte. Ho scoperto più tardi che stava facendo 220 battiti al minuto per tre ore di fila. Un paio d'ore dopo, mentre ero al pronto soccorso, il mio cuore si fermò. Da allora ho avuto una dozzina di interventi al cuore. Penso sempre quando vado in chirurgia: okay, è così? Il mio tempo è scaduto? Che cosa ho fatto con il tempo che mi è stato dato? Avrò più tempo?

Quando mi sveglio dopo l'intervento, la prima cosa che penso è: grazie a Dio. Ho altro da fare. Che cosa vuoi che faccia con il tempo che mi rimane?

Il mio tempo sta per scadere e ne sono sempre stato pienamente consapevole. Questa prospettiva ha notevolmente modificato il modo in cui guardo la vita. Mi diverto e realizzo di più perché non so quanto più tempo ci sarà. Voglio che anche i miei figli lo sappiano. È un grande promemoria per cogliere l'opportunità di vivere una vita di scopo.

2. Non preoccuparti di cosa succede se.

A causa dei miei problemi cardiaci, ho anche imparato ad essere proattivo e ad assumere rischi invece di preoccuparmi di ciò che qualcuno avrebbe pensato o se avrei fallito. Ho imparato a risparmiare energia per il compito da svolgere invece di esaurirmi preoccupandomi di ciò che potrebbe accadere.

Ad esempio, nel mio ultimo anno di college, le ragazze della mia sorellanza sono venute da me e mi hanno chiesto se sarei candidata alla presidenza, e ho detto: "Certo!" Non avevo paura di ciò che la gente avrebbe pensato se avessi fallito. Non ero preoccupato di non essere in grado di ottenere l'approvazione perché non avevo mai avuto una posizione esecutiva prima. Ho appena fatto il passo successivo e affrontato ogni battaglia come è venuta. {Tweet questo}

Un altro esempio potrebbe essere l'avvio di Family First, l'organizzazione madre di Famiglia.World. Pedro stava praticando la legge e avevo appena lasciato il lavoro come direttore del marketing regionale per Bank of America per avere Megan, la nostra prima figlia. Non è stato assolutamente un buon momento per iniziare un'attività senza scopo di lucro. Ma abbiamo pregato e poi ci siamo fidati.

Di recente, ho detto a mio figlio all'età di un college: "Non pensare a cosa succede se, pensa a cosa è importante adesso." Quale passo è il prossimo importante? Se pensi sempre: se lo faccio, potrebbe succedere, verrai paralizzato. Fai solo il passo successivo.

3. "Happily ever after" non è un obiettivo realistico.

Il vero obiettivo dovrebbe essere quello di vivere amorevolmente per sempre, non per sempre felici e contenti. C'è una ragione per cui i nostri voti dicono nel bene e nel male, nella malattia e nella salute. La realtà è che tutti soffrono. Quando mi sono sposata, ho pensato che saremmo vissuti felici e contenti. Ho detto i voti, ma non ci ho pensato. Poi ho imparato la differenza tra felicemente per sempre e amorevolmente per sempre. L'amore è una scelta

Quale lezione hai imparato duramente hai insegnato ai tuoi figli?

You May Also Like

Sei ubriaco della cultura della mamma del vino?
Sei ubriaco della cultura della mamma del vino?
good parenting
I miei 5 più grandi rimpianti genitoriali

Must Read

Menu