3 modi in cui stai insegnando la regola d'oro sbagliata

Relazione

Tutti hanno sentito la Regola d'oro: "Fai agli altri quello che vorresti fosse fatto a te." È una di quelle regole di base che i genitori raccontare i loro figli da seguire. Ma potremmo esserlo mostrando i nostri figli qualcosa di diverso.

Qui ci sono 3 modi in cui talvolta interpretiamo male o applichiamo erroneamente la prediletta Regola d'oro.

1. Fai agli altri in modo che ti facciano qualcosa di buono.

Questo atteggiamento è manipolazione mascherata da gentilezza. È una svolta alla Regola d'oro che ci insegna a trattare bene gli altri, non perché lo apprezzeremmo, ma così possiamo aspettarci cose positive da loro in cambio. Suo Ti ho graffiato la schiena. Ora è meglio che graffi la mia in qualche modo. Il vero spirito della Regola d'oro è quello di trattare gli altri come vorresti essere trattato senza aspettative in un modo o nell'altro su come potrebbero trattarti. Lo vedi in uno sposo che pensa, L'ho aiutato con XYZ senza chiedermi, quindi mi aspetto di ottenere una risposta favorevole ai miei progressi fisici stasera. È in un genitore che pensa, Ho aiutato mio figlio a fare i compiti. Ora mi aspetto che vada a letto senza lamentarsi.

2. Fai agli altri esattamente ciò che vuoi che facciano a te.

Questa errata applicazione della Regola d'oro è simile alla prima manipolazione, ma ha un'aspettativa molto specifica. Invece di sperare in qualcosa di positivo in cambio, questa svolta della Regola d'oro dice: Ti ho graffiato la schiena. Ora è meglio che graffi la mia allo stesso modo esatto. In una famiglia in particolare, questo può essere disastroso. Comunica che ci sono modi limitati per esprimere l'amore e la cura in modo adeguato. Se lo faccio, ti spingo nelle mie scarpe invece di mettermi umilmente nelle tue per capire i tuoi bisogni e desideri. È in un coniuge che pensa, L'ho aiutato con XYZ, quindi mi aspetto che quando avrò bisogno di aiuto con XYZ, lui / lei lo aiuterà senza lamentele o suggerimenti. È in un genitore che pensa, Ho aiutato senza lamentele quando mio figlio aveva bisogno dell'aiuto dell'ultimo minuto, quindi è meglio che ci salti quando ho bisogno di un aiuto inaspettato.

3. Fai agli altri prima che loro facciano a te.

Questa vecchia battuta è una svolta cinica della Regola d'oro. Ci costringe a guardare gli altri con un occhio scettico e sorvegliato. Suo Ti pugnalerò alla schiena prima che mi pugnalate. È l'opposto doloroso e che evita il dolore della Regola d'oro. È il coniuge che pensa, Spingerò i suoi pulsanti prima che lui / lei abbia la possibilità di spingere i miei. È il genitore che dice, Farò sapere a mio figlio che vedo il loro testardo lamentarsi arrivare prima che dicano una parola, così ricevono il messaggio forte e chiaro che non lo apprezzo!

La verità è che per vivere la Regola d'oro, dobbiamo correre dei rischi positivi con le persone che possono davvero ignorarci o farci affidare. Ma la risposta di una persona non cambia che quando scegliamo di trattarla bene, abbiamo seguito correttamente la Regola. Siamo tutti inclini all'egocentrismo e tutti abbiamo bisogno di aiuto con la Regola d'oro di volta in volta. Ci guida su come trattare gli altri quando siamo tentati di sbagliarli e quando stiamo lottando per perdonare dopo che li abbiamo fatti torto.

Suono spento: quali altri modi in cui hai visto la Regola d'oro distorta nella tua famiglia o altrove?

You May Also Like

Il duro lavoro paga
positive thinking
Pensiero positivo per oggi

Must Read

Menu