3 modi per aiutare a ferire le persone Guarire

Relazione

La mia prima foto di virilità era mio nonno, Jerod Hastings Rolle, che era anche il mio supereroe più grande della vita. E le parole di maggior impatto che mi abbia mai detto sono state, "Figlio, qualunque cosa tu faccia, sii un uomo buono." Non avevo idea che quelle sarebbero state le ultime parole che mio nonno mi avrebbe mai più parlato prima di morire solo un'ora dopo. Essere figlio di una madre single, senza padre in casa, non solo non sapevo come essere "buon uomo" mio nonno voleva che lo fossi, non sapevo nemmeno come accettare, trattare e guarire dal dolore di perderlo. E nessuno, compresa mia madre (che era anche in lutto), sembrava sapere come aiutarmi.

Le realtà della vita impongono che tutti noi stiamo soffrendo, guarendo o preparandoci a essere feriti. Quindi, cosa fai per aiutare qualcuno che ami o che ti interessa curare quando stanno vivendo un dolore emotivo? Mi permetta di suggerire 3 cose da evitare e 3 cose da fare.

Cominciamo con le cose da non fare:

1. Non cercare di minimizzare il loro dolore e la loro sofferenza.

Consentire loro di sentire il dolore, non proteggerli da esso. Solo la tua presenza li aiuta a guarire, quindi non sentirti obbligato a salvarli e cerca di "spiegare" il loro dolore. Sii lì per loro.

2. Non dire loro che capisci quando non lo fai.

A meno che tu non abbia attraversato esattamente la stessa cosa che ha vissuto e abbia subito lo stesso tipo di perdita, non sai cosa stanno attraversando e le battaglie emotive all'interno. Stai zitto e ascolta.

3. Non chiedere loro: "Cosa posso fare per aiutare?"

Se soffrono molto, potrebbero non sapere nemmeno di cosa hanno bisogno al momento. Potrebbero non sapere cosa chiederti. Inoltre, alcuni potrebbero avere paura di chiedere aiuto, perché non vogliono essere un peso per te. Quindi, prova a fare per loro quello che sai che deve essere fatto senza che ti chiedano di farlo.

E quando sono pronti ad andare avanti, e sono pronti a parlare e ad ascoltare, ecco 3 semplici cose che puoi fare per aiutarli nel processo di guarigione:

1. Ricorda loro chi sono.

A volte ciò che sentiamo può diventare la nostra identità e quando siamo in lutto, può lasciarci ferire e vivere senza speranza. Ricorda alla persona che ami che il suo dolore non è quello che sono. Sono più grandi del loro dolore. E ricorda loro che sono amati da te e dagli altri, non per il loro dolore, ma piuttosto per quello che sono.

2. Ricorda loro ciò che sanno.

A volte il nostro dolore può essere così grande che non possiamo vedere, sentire o pensare a nient'altro che al nostro dolore. Quindi, cerca di convincere la persona che ami a concentrarsi sui "fatti", non solo sui suoi sentimenti, ricordandogli delicatamente ciò che è ancora vero e ciò che hanno ancora. Non abbiate paura di ricordare loro le persone che dipendono ancora da loro. Quando ero in lutto dopo che mia moglie mi ha divorziato, mio ​​figlio di 9 anni mi ha ricordato che lo avevo ancora e che mi amava ancora.

3. Ricorda loro dove sono stati.

A volte le persone ferite trascorrono così tanto tempo nel loro dolore che dimenticano di quanto dolore hanno superato in passato. No, non è bello vivere nel passato, ma ci sono sicuramente alcuni vantaggi nell'apprendere da esso. Ricorda ai tuoi cari come hanno perseverato e superato con successo il loro dolore passato e quanto sono più forti adesso a causa di esso.

La verità è che non esiste un modo semplice per aiutare una persona ferita a guarire. Ma accetta il fatto che la tua presenza nella loro vita, in questo particolare momento, sia una benedizione. Ciò significa che fai parte del loro processo di guarigione. Quindi, sii presente, sii calmo, sii pronto per iniziare e ricordati dell'amore, della grazia e della misericordia di Dio verso di loro.

Suono spento: quali cose hai detto per aiutare qualcuno che sta soffrendo?

You May Also Like

go with purpose
Vai con Purpose at Work e at Home
I'm depressed
La battaglia contro la depressione

Must Read

Menu