3 motivi per cui i tuoi ragazzi ti mettono a tacere

Adolescenti (13-18)

Man mano che i miei figli crescono, tendo a farmi nostalgia di quei giorni di neonati e bambini – quanto dolcemente mi guarderebbero, quanto ardentemente mi ascolterebbero. Certo, la maggior parte delle nostre conversazioni si concentrava su Teddy Grahams e Dora the Explorer. Ma ho adorato il loro desiderio di trascorrere del tempo con me. Non vedevo l'ora che diventassero più grandi, così da poter avere conversazioni profonde e significative su problemi reali.

Non sapevo che i miei figli più grandi avrebbero trascorso più tempo a sospirare e alzare gli occhi che a parlare con me. L'adolescenza e l'adolescenza sono pieni di sfide. Ma la verità è che i nostri figli vogliono solo essere ascoltati, convalidati e compresi. {Tweet This} Dopo aver navigato in alcuni discorsi difficili, ho imparato alcune cose sul perché i bambini sintonizzano i genitori e su come cambiarlo. Ecco alcuni suggerimenti per comunicare con gli adolescenti.

1. Stai parlando troppo

Sembra contro-intuitivo, giusto? Se voglio che mio figlio mi ascolti, non dovrei dire qualcosa? Ma se vuoi davvero che tuo figlio ascolti, devi restituire il favore. Quante volte, come donne, diciamo ai nostri mariti di smettere di cercare di risolvere i nostri problemi e ascoltarli? Eppure tendiamo a dimenticare che i nostri figli potrebbero aver bisogno della stessa cosa da noi. Sì, a volte sono meschini o drammatici o stressano più di quanto la situazione meriti. Ma forse adesso non è il momento di segnalarlo. Forse ora è il momento di ascoltare e abbracciare (se ti lasceranno) e far loro sapere che sei dalla loro parte. Ci sarà tempo per un consiglio in seguito quando l'assalto iniziale delle emozioni avrà avuto il tempo di ridursi. Per ora, fai sapere loro se stanno parlando, stai ascoltando.

2. Stai dettando

"Gracie, ecco cosa devi fare." Ho interrotto più volte mia figlia con quelle parole e poi l'ho vista chiudere. Tutto quello che sentì fu: “Sei incapace di gestire la tua vita. Lasciami entrare e fallo per te. ”Certo, volevo solo aiutarti! Ma se i nostri figli non imparano da soli a risolvere i problemi di oggi, non saranno preparati a gestire i problemi più grandi al college, sul posto di lavoro o nei loro matrimoni e famiglie.

Invece di dettare cosa dovrebbe fare tuo figlio in una determinata situazione, considera di porre domande. Quando le persone sono incoraggiate a pensare attraverso situazioni per se stesse, possono assumere la proprietà della risposta e imparare come applicare l'esperienza in altre aree della vita. Quando consegniamo una soluzione ai nostri figli su un piatto d'argento, raramente la pensano oltre quella determinata serie di circostanze, se accettano persino il consiglio che abbiamo dato in primo luogo.

3. Li stai interrogando

Tendiamo a pensare alla conversazione faccia a faccia come l'ideale, ma a volte è difficile fissare qualcuno negli occhi e aprire la tua anima. Guardare tua madre mentre condividi i tuoi problemi è quasi più di quanto la maggior parte dei bambini possa sopportare. Se ritieni che tuo figlio abbia qualcosa che desidera condividere, o se stai solo sperando in un'opportunità per una conversazione leggermente più profonda, prova a parlare in macchina. Portali con te per fare commissioni e lasciare la radio spenta. Qualcosa nel poter essere vicini mentre guardano fuori dalla finestra può aiutarli ad aprirsi. Se continuano a tacere, dai un'occhiata a queste idee per farle aprire.

Qual è il tuo consiglio preferito per parlare con gli adolescenti?

You May Also Like

10 piccoli modi per portare la pace nella tua casa
10 piccoli modi per portare la pace nella tua casa
5 segni che tuo figlio è un bullo
5 segni che tuo figlio è un bullo

Must Read

Menu