3 motivi per essere pazienti quando la pazienza è difficile

Ispirazione

Non sono bravo nella pazienza. Né è una donna anziana che ho incontrato in fila alla cassa a Sears una volta. Io, allora poco più che ventenne, frugai tra fogli e penne nella mia borsa fino a quando non trovai ciò di cui avevo bisogno: il mio libretto degli assegni. La donna anziana sospirò rumorosamente. L'ho ignorata ed ho esercitato il mio diritto di scrivere un assegno. Poi la cassiera ha sottolineato il mio errore: distratta, avevo fatto il check-out a me stesso.

Mi misi a ridere. La donna anziana no. Questo perché nulla è divertente quando sei la persona dietro la persona che scrive un assegno a Sears. Perché è difficile avere pazienza. Ma qui ci sono 3 motivi per cui devi esercitarti.

1. Le persone non possono leggere la tua mente.

Non perdiamo la pazienza perché le persone non sono onniscienti. Perdiamo la pazienza perché ci aspettiamo che lo siano. Vogliamo che la famiglia, gli amici e gli estranei si adattino alle nostre esigenze, comprese quelle che non possono sapere che abbiamo. Quando accettiamo che le altre persone non sappiano tutto, un guidatore lento davanti sembra meno una persona che sta cercando di rovinarti la giornata e più come una persona che non è a conoscenza del limite di velocità. Passare quella persona quando è sicuro passare è più produttivo che chiamarla idiota.

2. Non sei neanche un lettore mentale.

Molta della pazienza che perdiamo è persa perché attribuiamo intenzioni alle azioni di altre persone senza la prova che ciò che pensiamo sia anche vero. Quando tuo figlio adolescente non risponde immediatamente al tuo testo, possiamo supporre che sia perché non è buono, o possiamo accettare che non sappiamo perché non sta rispondendo. Quando siamo sotto controllo, possiamo indovinare perché l'autista dietro di noi è una persona pazza, o possiamo accettare che non sappiamo perché ha fretta. Accettare che non sappiamo tutto ci apre a dare agli altri il beneficio del dubbio, una pratica che rende più facile avere pazienza con le persone.

3. Tutti commettono errori.

A volte, un dipendente non rispetta una scadenza. Altre volte, uno chef cuoce troppo la tua pasta o rimani bloccato dietro una ragazza che ha scritto un assegno a Sears. Molte persone che lasciano cadere la palla la lasciano cadere perché sono autoassorbite, mal preparate o altrimenti in colpa. Ma avere pazienza con una persona non significa che perdoniamo il suo cattivo comportamento. Non significa che non cerchiamo giustizia. Significa che non rispondiamo a cattivi comportamenti come se non ci fossimo mai comportati male, o come se il mondo intero dovesse provvedere costantemente a noi. Quando accettiamo che tutti lasciano cadere la palla a un certo punto, la misericordia diventa importante. La pazienza, quindi, non è la capacità di aspettare o la capacità di non essere influenzata; è la capacità di soffrire. E in un mondo in cui la sofferenza è inevitabile, dovremmo davvero praticarla.

In quale parte della tua vita potresti usare più pazienza ultimamente?

You May Also Like

Fix My Kid!
Fix My Kid!
Superare la sensazione di non riuscire come mamma
Superare la sensazione di non riuscire come mamma

Must Read

Menu