4 modi essenziali per essere una persona di sostanza oltre lo stile

Crescita Personale

Parlavo regolarmente ai miei team sulla percezione rispetto alla realtà. Valorizzare lo stile sulla sostanza accade molto nel calcio, proprio come nella vita. Alcuni giocatori sono percepiti dai fan e dai media come persone diverse da quelle che conoscono le loro famiglie e amici. Alcuni team vengono esaminati in modi che potrebbero non essere precisi. Gli analisti usano sempre termini come "una squadra di finezza, una squadra fisica, una squadra a cupola, una squadra offensiva" e così via.

Ma per vincere ed essere efficace, volevo che i nostri giocatori sapessero con cosa avevano davvero a che fare, quindi abbiamo cercato di scavare oltre la percezione e guardare la realtà. Le percezioni sono costruite da molte cose: reputazione, rappresentazioni dei media, a volte persino performance passate. Scoprire la realtà a volte richiede un po 'di lavoro. Ecco come vivere una vita di sostanza sullo stile.

1. Sapere chi sei veramente

Il primo passo nello sviluppo di un buon piano di gioco è determinare chi siamo veramente – o dovremmo essere – al di là delle percezioni del mondo e oltre il richiamo di chi la società dice che dovremmo essere. È importante sapere esattamente chi sei, sia individualmente che in gruppo. Devi conoscere i tuoi punti di forza e di debolezza, così come quelli del tuo avversario. Questo è anche un buon primo passo nello sviluppo di un solido piano di gioco per diventare un uomo fuori dal comune.

Oggi ci sono molte percezioni sulla virilità, sulla mascolinità e su come avere successo in questo mondo. Penso che dobbiamo approfondire le cose e usare risorse come la Bibbia per aiutare a definire cosa sia veramente la virilità. Alcune delle definizioni che vivono oggi i nostri giovani non danno loro la possibilità di avere successo.

2. Allontanati da percezioni distorte

Una delle percezioni più convincenti e distorte è che il rispetto viene dallo status. Tendiamo a concentrarci su ciò che facciamo, su quanto guadagniamo, su come siamo, su cosa indossiamo e su ciò che abbiamo. Pertanto, diventa importante per noi avere un lavoro che fornirà il tipo di status che desideriamo, oltre a entrate sufficienti per poter acquistare le cose che si aggiungeranno a quello status. È importante vestirsi in un certo modo e frequentare determinate scuole. I media equiparano tutte queste cose a un certo livello di rispetto. Lo vediamo nella cultura popolare interpretata da riviste, programmi televisivi e film. Un assalto così costante perpetua la percezione che il rispetto provenga dallo status.

E poi, troppo spesso, iniziamo a vedere e valutare anche altre persone in quel modo. Se non hanno determinati tipi di lavoro, se non si vestono in un certo modo, se non hanno soldi o cose materiali che equipariamo a un certo livello di status, decidiamo che probabilmente non lo sono successo e non hanno significato, e quindi non li rispettiamo.

3. Lo stato non fa uomo

Con questa mentalità, lo status diventa una delle misure più importanti della mascolinità di un uomo. È stile sulla sostanza, percezione sulla realtà, ovunque tu guardi. Il successo, o almeno l'apparenza del successo, diventa più importante di ogni altra cosa. E permettiamo che i nostri sentimenti di significato personale e di valore ne siano plasmati. Penso che sia per questo che così tanti ragazzi hanno problemi quando lasciano il gioco del calcio. Non sentono di avere lo status di cui godevano una volta, quindi è difficile per loro trovare un significato in qualsiasi altra cosa possano fare. Una volta che lo status di cui godevano sul campo di calcio è svanito, si sentono inutili. Naturalmente, questa ricerca di significato affligge gli uomini in tutti i ceti sociali, non solo nel calcio.

Molti giovani (e anche alcuni uomini più anziani) amano davvero il tipo di auto che guidano e il marchio di vestiti che indossano. Ancora una volta, è l'idea che in qualche modo deriviamo lo status da queste cose, con lo stile come chiave. Da qualche parte abbiamo perso il concetto che il rispetto viene dall'apprezzare chi è una persona e di cosa si tratta veramente. Non rispettiamo l'uomo; rispettiamo ciò che fa o ciò che ha.

4. Valorizza le cose che valgono davvero

Il vero pericolo qui è che scegliere lo stile piuttosto che la sostanza ci impedisce di valutare quelle cose che valgono davvero. Essere un buon genitore, essere un coniuge leale e impegnato, modellando un comportamento adeguato per gli altri, guidando i meno fortunati, queste cose potrebbero non darci uno status nel mondo di oggi, ma sono importanti per Dio.

È stato bello per me vedere un ragazzo come Franco Harris andare in bicicletta per lavorare quando ho suonato con gli Steelers. O guardare così tanti dei nostri ragazzi che si sono offerti volontari nelle scuole superiori locali come tutor o assistenti allenatori. Questi ragazzi non sono preoccupati per l'immagine, ma si concentrano sul significato e fanno la differenza.

Sostanza o stile: la scelta è chiara se vogliamo vivere le vite significative che dovevamo vivere.

You May Also Like

becoming independent
5 cose da fare con i bambini quando non vogliono stare con te
how to think critically
Allena i tuoi figli a pensare in modo critico ai media

Must Read

Menu