5 norme sociali che ostacolano la crescita di tuo figlio nella virilità

Figlio

Ho visitato una chiesa cattolica durante un recente viaggio a New York City. Mia moglie ed io abbiamo partecipato alla messa della domenica mattina e ci siamo seduti dietro genitori che avevano un figlio di due anni. Il ragazzo era irrequieto, annoiato e confuso da ciò che lo circondava. Si comportava come un bambino di due anni in chiesa. Il padre del ragazzo era senza dubbio irritato da suo figlio. Ma invece di dire al ragazzo di stare zitto, lo pizzicava. L'aspetto più sconvolgente di questa dimostrazione di genitorialità è arrivato poco prima della comunione. Il ragazzo si accorse di un momento profondo e disse ad alta voce: "Wow! Chi è quello?" indicando il sacerdote, che sosteneva l'Eucaristia. Invece di rispondere alla domanda, il padre del bambino fece schioccare così forte l'orecchio che il ragazzo iniziò a piangere. Quindi rimproverò suo figlio: "I ragazzi non piangono".

Probabilmente il padre di quel ragazzo era genitore l'unico modo in cui sapeva – il che è probabilmente il modo in cui suo padre era genitore. Se siamo incoscienti delle nostre credenze ereditate, determineranno il modo in cui siamo genitori. E alcune di queste credenze sono norme sociali che possono distruggere l'identità maschile di tuo figlio e portare a una crescita stentata. Ecco 5 norme sociali che ostacoleranno la crescita di tuo figlio nella virilità.

Gli uomini non piangono.

Questa è la più grande menzogna che i padri hanno detto ai loro figli. Ma piangere non è un segno di debolezza. Il pianto è una sana espressione di emozioni. Man mano che i bambini crescono, scoprono un mondo interiore di sentimenti. Le azioni nel loro mondo fisico causano emozioni nel loro mondo soggettivo. I due si intrecciano. Dicendo a un ragazzo che non è virile piangere, gli insegni a reprimere le sue emozioni e dargli una falsa comprensione della mascolinità. Le emozioni represse esplodono o creano sempre problemi di salute fisica sottostanti in futuro.

Gli uomini non cucinano.

Molti ragazzi credevano che questo sarebbe cresciuto. Se sei un uomo che non cucina in casa, allora potresti essere parte del problema. Non devi essere uno chef stellato Michelin, ma devi essere in grado di montare qualcosa di diverso da hot dog, mac e formaggio. I padri dovrebbero insegnare ai loro figli che la cucina mette in mostra la responsabilità, la cura generale per la loro salute e il loro benessere, ed è un modo potente per praticare le arti perdute della concentrazione e dell'attenzione.

Maschile = non femminile.

I ragazzi crescono con sottili segnali della società che affermano che "essere maschili è evitare il femminismo a tutti i costi". Ogni bullo che incontrano ha questa convinzione. Quindi i ragazzi si chiamano nomi femminili come insulti per minimizzare la loro virilità. Come padri, è nostra responsabilità mostrare ai nostri figli che la mascolinità e la femminilità non sono in guerra tra loro. Dio ha creato uomini e donne come figure complementari. Insieme, rappresentano la persona umana nella sua pienezza. Mentre gli uomini tendono ad essere più sensuali, dobbiamo abbracciare di più ciò che ci manca: il sentimentalismo.

Lo sport è meglio dell'arte.

Vogliamo incoraggiare i ragazzi a provare sport perché la società ci ha detto che i ragazzi praticano sport organizzati e le ragazze partecipano alle belle arti. Lo sport è ottimo per la disciplina, l'intelligenza emotiva e la pianificazione strategica, ma non lo è per tutti i ragazzi. Se tuo figlio non fa sport, non forzarlo. Incoraggiatelo a sperimentare molteplici attività extracurriculari. Forse gli scacchi sono il suo gioco o forse gli piacerà ballare nel musical della scuola. È vero che in molte scuole i club sportivi di solito ottengono più denaro, il che li rende più accessibili. Tuttavia, come padri, possiamo insegnare ai nostri ragazzi che le belle arti aiutano a svilupparli in modi soggettivi che favoriscono l'autentica mascolinità.

I ragazzi saranno ragazzi.

Come genitori, insegniamo questo attraverso le nostre azioni. Se abbiamo figli e figlie, non possiamo permettere ai nostri figli di cavarsela con determinati comportamenti perché "i ragazzi saranno ragazzi" e manterranno le nostre figlie solo a uno standard più elevato. Questo insegna erroneamente ai ragazzi che le ragazze sono le uniche a dover agire in modo responsabile e che devono essere in grado di gestire il comportamento "incontrollabile" di un ragazzo. In realtà, "i ragazzi saranno ragazzi" è una scusa per evitare il difficile lavoro di modellare un ragazzo in un uomo reindirizzando correttamente i suoi desideri maschili.

Suono spento: quale di queste norme sociali ritieni più dannosa e perché?

You May Also Like

Come disciplinare i bambini più grandi
Come disciplinare i bambini più grandi
Mom Shaming: Sei una mamma Judger?
Mom Shaming: Sei una mamma Judger?

Must Read

Menu