Come avere una discussione politica senza dare un pugno a qualcuno

Relazione

Niente può aumentare la temperatura nella stanza così rapidamente come tentare di avere una conversazione politica. Mentre è facile sentirsi come se fossimo in un'era unicamente arrabbiata, il fatto è che la rabbia e la politica sono sempre andate di pari passo. Alexander Hamilton è stato colpito dal suo rivale politico, Aaron Burr. Numerosi presidenti sono stati assassinati. Un membro del Congresso anti-schiavitù è stato notoriamente picchiato da un rappresentante pro-schiavitù. Potrei andare avanti. La politica è sempre stata una fonte di emozioni profonde.

Tuttavia, la rabbia non è inevitabile. Come papà, dobbiamo dare l'esempio giusto per i nostri figli. Non siamo destinati a ricorrere a buffonate nei cortili scolastici quando si tratta di disaccordi politici. È possibile avere una discussione politica senza ricorrere a insulti, urla o violenza fisica. In effetti, puoi persino avere una discussione politica in modo costruttivo. Ecco 3 modi per farlo.

1. Cerca di capire.

Uno dei maggiori problemi in una discussione politica sono le ipotesi che facciamo. Crediamo di sapere cosa pensano i nostri avversari di qualunque problema stiamo discutendo. Abbiamo già pronto i nostri argomenti e siamo pronti per i punti di discussione che sappiamo di avere. Naturalmente, il problema è che non stiamo davvero parlando. Stiamo solo cercando di fare un punto.

Invece, dovremmo cercare di capire l'altra persona ponendo domande oneste su ciò in cui credono e perché. Di conseguenza, saremo molto più propensi a impegnarci in un dialogo attraverso il quale impareremo effettivamente qualcosa sulla persona con cui stiamo parlando. E chi lo sa? Potremmo persino imparare qualcosa su noi stessi.

2. Assumi l'intelligenza.

È facile supporre che le persone che non sono d'accordo con noi siano semplicemente stupide. Conosciamo il processo di pensiero che ci ha portato alle nostre convinzioni e supponiamo che gli altri semplicemente non siano in grado di collegare i punti come noi. La verità è che probabilmente hanno riflettuto a fondo sul problema. Sono appena arrivati ​​a una conclusione diversa.

Se interagiamo con altre persone supponendo che siano intelligenti e premurose come noi, abbiamo molte più probabilità di parlare rispettosamente. Questo, a sua volta, li incoraggerà a parlare anche rispettosamente.

3. Sappi che le tue informazioni non le cambieranno.

Le persone non cambiano le loro opinioni politiche perché le urli molto forte. Lo so, è scioccante. Inoltre non cambiano perché ricevono nuove informazioni. Hanno accesso a tutte le informazioni che potrebbero desiderare semplicemente tramite Google. È improbabile che dirai loro qualcosa che non hanno già sentito. Tuttavia, anche se lo fai, è ancora improbabile che le tue nuove informazioni le cambieranno. Non è così che lavoriamo.

Se vuoi influenzare qualcuno, non discutere con loro. Fai amicizia con loro. Certo, sta giocando a lungo. Tuttavia, è molto più efficace quando si tratta di avere un impatto. Per non parlare del fatto che le persone con prospettive diverse che hanno conversazioni costruttive e in disaccordo con il rispetto reciproco sono una specie di pietra angolare di una società democratica.

Le conversazioni politiche, se fatte bene, non devono condurre alla violenza (in parole o azioni). In realtà, potrebbero solo portare all'amicizia.

Suono spento: che consiglio daresti a qualcuno che vuole avere una conversazione politica civile con qualcuno con cui non sono d'accordo?

You May Also Like

how to be a good dad
Vinci il padre dell'anno: come essere un papà straordinario
La verità su 5 miti sul matrimonio
La verità su 5 miti sul matrimonio

Must Read

Menu