Mascolinità e paternità quando ti senti come un fallimento

Crescita Personale

Forse hai scoperto che non puoi insegnare ai tuoi figli come lanciare quella brutta palla curva. O forse non hai un lavoro come gli altri padri. È possibile che tu non riesca a riparare il carburatore o addirittura a cambiare l'olio. Forse l'hai perso e hai urlato ai tuoi figli per la centesima volta, notando che altri ragazzi sembrano avere più pazienza. Forse improvvisamente sei di nuovo single, provando a crescere figli responsabili, sapendo che hai fallito nel tuo matrimonio. Scegli un segno culturale della mascolinità.

Ci sarà sicuramente un posto in cui ti senti di non essere all'altezza di un uomo. Ognuno di noi, una volta o l'altra, si sente come un fallimento o una frode. E ora? Come è possibile essere un bravo padre quando ti sembra di non avere nemmeno quello che serve per essere capace uomo? Ecco 5 cose da ricordare quando ti senti come un fallimento.

1. Riconoscere perfetto è un mito.

Fallimenti, carenze e carenze fanno tutti parte dell'essere un uomo e un padre. Non perdi la tua carta uomo o le tue responsabilità come padre semplicemente perché accadono cose brutte, o fai un casino o manca il know-how. Concediti un po 'di grazia. Non devi avere sempre un successo strepitoso. Questo atteggiamento potrebbe liberarti dal goderti le cose in cui sei bravo invece di limitarti a riversare i tuoi difetti. Segui il corso: il tuo record come genitore sopravviverà a questo momento di carenza. I fallimenti accadono, ma non sono l'intera storia.

2. Sii saggiamente trasparente.

Ammetti i posti in cui sei debole. Ancora meglio, possiedi le volte in cui hai fallito nel genitorialità o non sei all'altezza di ciò che farebbe un "uomo buono". Neanche i tuoi figli saranno perfetti. È un dono per i bambini quando i padri dimostrano con il loro esempio come sembra riprendersi dal fallimento e continuare a muoversi. Abbraccia il fatto che errori e fallimenti sono tra i materiali più ricchi per la genitorialità delle persone imperfette. Sii un laboratorio di apprendimento per i tuoi figli.

3. Attenzione all'autocommiserazione.

Il dolore e il dolore, molto diversi dall'autocommiserazione, possono essere risposte appropriate e salutari a circostanze di vita veramente dolorose. L'autocommiserazione, tuttavia, adotta una postura di indulgente autoindulgenza. Parte della paternità di successo è "altro fuoco", una mentalità che sfrutta intenzionalmente "la mia forza e le mie risorse a vostro vantaggio". Fate attenzione all'eccessivo assorbimento di sé e all'autocommiserazione che deruba gli uomini dall'esercizio esteriore dell'amore.

4. Guarda dove ottieni la tua identità.

Abilità con gli utensili elettrici non è la stessa cosa di essere un buon padre. Né è il tuo lavoro. Questo rende la tua famiglia un ingrediente per essere un buon padre, ma non l'intera enchilada. Non ridurre la tua identità di padre a ciò che dovrebbe essere solo un componente, un ingrediente.

5. Muoviti verso i tuoi figli.

Un senso di vergogna per il fallimento è un'esperienza tormentata e solitaria. Ma è molto probabile che provi molte cose che i tuoi figli non ti stanno mettendo. Di conseguenza, potresti dover impegnarti a perseguire relazioni con i tuoi figli attraverso ostacoli solo tu stai vivendo. Non devi sentirti forte e coraggioso per farlo. Devi solo abbracciare tuo figlio, rimanere curioso della sua vita e iniziare una conversazione piuttosto che ritirarti in un silenzio spaventoso e in ritirata. I bambini hanno bisogno dei loro padri indipendentemente da ciò che papà prova su se stesso all'interno.

Grazia, trasparenza, vigilanza e scopo. Questi concetti chiave possono aiutarti ad ancorarti nei momenti in cui ti senti un fallito come papà o come uomo. Sentimenti come questi possono farti desiderare di ritirarti. Non farlo. C'è molto di più per te che la tua battuta d'arresto momentanea. Hai quello che serve.

You May Also Like

5 segni che sei una mamma forte
5 segni che sei una mamma forte
5 tattiche da usare quando i genitori sono adolescenti
5 tattiche da usare quando i genitori sono adolescenti

Must Read

Menu