Ti stai dando il cervello spietato?

Mamma single e famiglie miste

Ricordi il PSA antidroga degli anni '80 con l'uovo? La voce fuori campo ha detto: "Questo è il tuo cervello". Quindi l'uovo è stato rotto in una padella bollente. E poi, dillo con me: “Questo è il tuo cervello con le droghe. Qualsiasi domanda?" La campagna è stata efficace perché ha fatto capire alle persone che gli effetti del consumo di droga stavano accadendo sotto la superficie. Ma c'è un'epidemia diversa che sta attraversando le famiglie oggi che ha bisogno del suo PSA: non perdonare.

Siamo aggrappati alla rabbia, al risentimento e all'offesa, pensando che faccia male all'altra persona. Ma come dice il proverbio, "Unforgiveness è come ingoiare il veleno e aspettarsi che l'altra persona muoia". Il danno che fa non è solo emotivo, però. Quando non perdoniamo, anche il nostro cervello è colpito. Ecco il motivo per cui.

Quel costante sentimento di rabbia o perdono ci mette in perpetua modalità di lotta o fuga. Probabilmente hai imparato a combattere o fuggire in biologia o su uno speciale NatGeo. Sai, la gazzella che salta via non appena rileva il pericolo (volo). Poi c'è il ragazzo che prende a pugni involontariamente il suo amico che salta da dietro un angolo per spaventarlo (combattere). Queste sono risposte automatiche, integrate per aiutarci a sopravvivere.

Ecco la cosa. Aggrappandosi alla tua rabbia, il tuo cervello è concentrato sulla sopravvivenza e ti lascia in uno stato di massima allerta. Non intendiamo vivere in modalità sopravvivenza. Restare costantemente in quello stato non è salutare per alcuni motivi.

Rende il dolore più profondo.

Con spensieratezza, giochiamo ripetutamente lo scenario nelle nostre teste. Sì, provare quella conversazione o uno scenario ci fa impazzire. Ma il vero danno è che ogni volta che ci pensiamo, il dolore viene ulteriormente incorporato. Pensala come un'auto che guida in circoli che stanno gradualmente diventando sempre più profondi nel terreno.

Ci apriamo a più ferite.

La spensieratezza ci rende più suscettibili al dolore perché aumenta la sensibilità della parte del nostro cervello che attiva l'emozione. Quindi stai letteralmente moltiplicando la negatività e cosa ti fa male quando non perdoni.

Danneggia la nostra memoria.

Troppa parte dell'ormone dello stress, il cortisolo, provoca l'atrofia del cervello (in particolare la parte responsabile della memoria). Non so te, ma tra la mamma e la giocoleria di tutte le responsabilità della vita, non posso risparmiare alcun ricordo.

Le grandi notizie:

Gli studi hanno scoperto che non solo l'atto di perdono raccoglie enormi benefici per la tua salute, ma c'è un aumento della connessione perdono-salute con l'età. Quindi se pensi che sia troppo tardi per perdonare o non ha senso perdonare ora, ti sbagli. C'è più bisogno (e beneficio) ora che mai.

Cosa ti impedisce di offrire perdono a qualcuno che ti ha ferito?

You May Also Like

be a hero
3 modi per essere un eroe per i tuoi bambini
La cosa più importante che puoi fare per amare tuo marito
La cosa più importante che puoi fare per amare tuo marito

Must Read

Menu